Aboliamo la pausa pranzo

E’ di ieri l’ennesima proposta estemporanea di un ministro: abolire la pausa pranzo, che sarebbe dannosa per la produttività. Però, le pensano proprio tutte per risollevare il paese dalla crisi!!!

pausa_pranzo

In effetti, pensandoci bene, a cosa serve fermarsi a pranzo per mangiare? E’ superfluo, lo si può fare benissimo continuando a lavorare. Con una mano tieni il panino, con l’altra vai di martello pneumatico, vedrai che bel solco che scavi. E lo si riempie di briciole!! E come sarebbero contenti i gestori di mense, tavole calde e bar che campano dei soldi e dei buoni pasto dei lavoratori che si fermano a mangiare fra mezzogiorno e le due. E come sarebbero contenti i lavoratori che attualmente sono disoccupati a causa della crisi che sentono parlare di miglioramento della produttività togliendo la pausa del pasto principale della giornata. Sentite un pò, mi stà venendo un’idea per migliorare la produttività della classe politica. Introduciamo un bonus per tutte le uscite con prostitute e trans. Diciamo che se si superano i 500 euro annuali si può presentare domanda di detrazione delle tasse con il 730. Vedrete come schizzerà in alto la produttività!!!

Per sdrammatizzare una situazione già di per sè drammatica guardatevi questa foto su bastardidentro.it. E fate la pausa pranzo!!!

2 pensieri su “Aboliamo la pausa pranzo

  1. Su Openpolis possiamo vedere la scheda del ministro Rotondi.

    Faccio un riassunto:

    Presenze: 13,45% (media delle presenze 74,87%)
    Indice di Attività Parlamentare: 0.00 (massimo:10)

    Forse ha fatto delle lunghe pause pranzo e si è dimenticato di fare almeno presenza nella stanza dei bottoni.

  2. ma non accettare mai questa pausa pranzo
    se caso mai lo farete
    perderete la vostra libertà
    la dimensione uomo che ancora Vi resta
    nel mio paese non ce l`abbiamo questa pausa pranzo, siamo degli schiavi non più umani
    non mollare

Lascia un commento