Lo zio Pippo e la pasta al forno

Lo zio Pippo è un cuoco. Non per
lavoro, non ha mai fatto scuole o preso diplomi. Ha imparato negli anni.
Lui dice che cucinava già da piccolo. E’ possibile, se si ha una certa
predisposizione facilmente può emergere anche in tenera età. Di tutte le
pietanze che gli ho visto cucinare (e che ho pure mangiato!!!), ce n’è
una in particolare che metto in cima alla top ten: la pasta al forno.

Non posso svelarvi la ricetta della
pasta al forno (o pasta a fonno, come dice lui), anche perché in realtà
non la conosco. Gli ingredienti sono tanti, si va dalle melanzane alla
carne, al formaggio. La foto non rende merito alla pietanza. Non è
comunque una ricetta di quelle che servono per recuperare avanzi dei
giorni precedenti. Tutto viene cucinato al momento, con un ordine
preciso. Prima la pasta da bollire al dente, poi il sugo, poi tutti gli
ingredienti mischiati insieme nel tegame ed infornati. Di sicuro non è
un piatto da prendere alla leggera, perché un boccone tira l’altro e un
bis alla fine lo si fa volentieri. E  se ci si è lasciati un pò
andare, difficilmente si trova spazio per il secondo. Però vi assicuro
che alla fine si rimane soddisfatti, il gusto è ottimo, la consistenza
anche. Si raggiunge la pace dei sensi gustativi e olfattivi, e mentre ci
si rilassa con la panza ingrossata, già si pregusta la prossima. Troppo
buona la pasta al forno dello zio Pippo!!!

Lascia un commento