Cosa c’è dietro

Cosa c’è dietro? Questa è la domanda che dobbiamo farci, per la quale dobbiamo trovare una risposta. Cosa c’è dietro. Qualcuno forse riuscirà a svelare il mistero.

La posizione di questa foglia di pietra cosa ci deve far pensare? Per quale motivo è stata creata? Cosa pensava il suo realizzatore in quel momento, perché ha fatto questa scelta? Perché l’ha rivolta verso il basso? Perché gli ha dato questa forma ricurva, con un gambo pronunciato? Cosa voleva nascondere? Quali trame ordite, quali oscuri segreti, quali indicibili abissi si nascondo dietro la foglia? Potremmo ipotizzare di tutto, potremmo mostrare la foglia ad esperti internazionali. Potremmo rintracciare il suo autore, e torchiarlo fino ad ottenere una risposta, usando la forza se serve. Oppure potremmo agire direttamente sul punto, in maniera chirurgica. Ma ci vuole precisione, bisogna evitare di danneggiare in qualsivoglia modo tutto quello che c’è dietro, qualunque cosa sia. Questa foglia è l’emblema della dietrologia. Ma noi non ci arrendiamo, noi proseguiremo testardi e senza timore la strada della ricerca, dell’analisi, dello studio accurato, ed un giorno otterremo una riposta. Un giorno noi sapremo cosa c’è dietro!

Lascia un commento